Ultima modifica: 4 Novembre 2019

Piano nazionale scuola digitale

 

PIANO TRIENNALE DI INTERVENTO PER IL PNSD

a cura dell’A.D. prof.ssa Donatella Carè

 Premessa

I Piani Triennali dell’Offerta Formativa devono contenere azioni coerenti con il Piano Nazionale Scuola Digitale, per perseguire i seguenti obiettivi:

  • di sviluppo delle competenze digitali degli studenti,
  • di potenziamento degli strumenti didattici laboratoriali necessari a migliorare la formazione e i processi di innovazione delle istituzioni scolastiche,
  • di adozione di strumenti organizzativi e tecnologici per favorire la governance, la trasparenza e la condivisione di dati,
  • di formazione dei docenti per l’innovazione didattica e lo sviluppo della cultura digitale,
  • di formazione del personale amministrativo e tecnico per l’innovazione digitale nella amministrazione,
  • di potenziamento delle infrastrutture di rete,
  • di valorizzazione delle migliori esperienze nazionali,
  • di definizione dei criteri per l’adozione dei testi didattici in formato digitale e per la diffusione di materiali didattici anche prodotti autonomamente dalle scuole.

Si tratta di un’opportunità di innovare la scuola, adeguando non solo le strutture e le dotazioni tecnologiche a disposizione degli insegnanti e dell’organizzazione, ma soprattutto le metodologie didattiche e le strategie usate con gli alunni in classe.

L’animatore digitale è un docente che insieme al Dirigente Scolastico e al Direttore Amministrativo, avrà un ruolo strategico nella diffusione dell’innovazione a scuola.

  • Formazione interna: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l’organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorendo l’animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative, come ad esempio quelle organizzate attraverso gli snodi formativi.
  • Coinvolgimento della comunità scolastica: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa.
  • Creazione di soluzioni innovative: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola (es. Uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure.

PROPOSTA DI PNSD PER IL PTOF 2019/22 

Il Piano Scuola Digitale del CPIA di ViboValentia si articola tenendo in considerazione sia le azioni previste dal PNSD che quelle che la nostra istituzione scolastica intenderà intraprendere anno per anno in base alle proprie necessità, bisogni formativi e specifiche vocazioni.

Esse vengono declinate secondo le attività previste dalle azioni del PNSD e sono schematicamente sintetizzate nella seguente tabella. 

 

 

PRIMA ANNUALITA’ 2019/2020

   

 

AMBITO 1

 

FORMAZIONE INTERNA

INTERVENTI

1. Somministrazione di questionari al personale per rilevazione bisogni formativi.

2. Partecipazione alla rete territoriale e nazionale degli Animatori digitali.

3. Formazione docenti sul tema della Media Education e specificatamente centrata su ambiti e settori evidenziati dalla ricognizione dei bisogni.

4. Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali.

5. Azione di segnalazione di eventi/opportunità formative in ambito digitale.

 

 AMBITO 2

 

COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA’ SCOLASTICA

INTERVENTI

1.  Apertura e utilizzo di un account Google Suite for Education per la  diffusione di strumenti e applicazioni gratuite (come Classroom, Moduli, Drive e Youtube U) che consentono di interagire secondo modalità collaborative, anche a distanza, a beneficio della didattica.

2. Coordinamento con lo staff di direzione e con le figure di sistema.

3. Aggiornamento, revisione e sviluppo del sito istituzionale della scuola (anche in funzione dell’evoluzione del quadro normativo).

4.Partecipazione a percorsi relativi alle tematiche sul Digital Cultural Heritage, all’incrocio con l’acquisizione delle competenze e le abilità per la diffusione della cultura digitale nel rispetto del PNSD anche attraverso accordi di rete con istituzioni scolastiche, enti, associazioni, università.

 

 

AMBITO 3

 

CREAZIONE DI SPAZI MULTIMEDIALI

INTERVENTI

1. Realizzazione e ottimizzazione della dotazione tecnologica di Istituto anche con riferimento alla rete wi-fi e didattica (in particolare negli ambienti della futura sede assegnata)

2.Realizzazione e implementazione di ambienti flessibili e tecnologicamente avanzati per l’apprendimento degli studenti e la formazione dei docenti.

3.Educazione ai media e ai social network.

4. Presentazione di strumenti di condivisione, di spazi, di documenti, forum e blog e classi virtuali.

5.Coordinamento delle iniziative digitali per l’inclusione.

 

 

                               SECONDA ANNUALITA’ 2020/2021

 

 

AMBITO 1

 

FORMAZIONE INTERNA

INTERVENTI

1.Somministrazione di un questionario ai docenti per la rilevazione dei bisogni formativi.

2.Partecipazione alla rete territoriale e nazionale Animatori digitali.

3.Azione di segnalazione di eventi/opportunità formative in ambito digitale..

4.Formazione avanzata dei docenti per l’uso degli strumenti tecnologici in dotazione alla scuola.

5.Sperimentazione e diffusione di metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa.

6.Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali.

 

 AMBITO 2

 

COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA’ SCOLASTICA

INTERVENTI

1.Sviluppo e aggiornamento del sito internet istituzionale della scuola

2.Implementazione degli spazi cloud per la didattica.

3.Coordinamento con lo staff di direzione, con le figure di sistema e con gli assistenti tecnici.

4.Eventi aperti al territorio, con particolare riferimento ad associazioni e agli alunni sui temi del PNSD come: cittadinanza digitale, sicurezza, uso dei social network, educazione ai media.

5. Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali anche attraverso accordi di rete con istituzioni scolastiche, enti, associazioni, università.

 

 AMBITO 3

 

CREAZIONE DI SOLUZIONI ALTERNATIVE

INTERVENTI

1.Sviluppo e diffusione di soluzioni relative agli ambienti digitali di  apprendimento con metodologie innovative.

2.Creazione di repositories di video per la didattica auto-prodotti e/o selezionati a cura della comunità docenti.

3.Potenziamento di ambienti flessibili per l’apprendimento.

 

 

                              TERZA ANNUALITA’     2021-2022

 

 

AMBITO 1

 

FORMAZIONE INTERNA

INTERVENTI

1.Monitoraggio attività e rilevazione del livello di competenze digitali acquisite.

2.Partecipazione alla rete territoriale e nazionale Animatori digitali.

3.Azione di segnalazione di eventi/opportunità formative in ambito digitale.

4.Progettazione di percorsi di e-learning tramite utilizzo di piattaforme online (Google Apps, iTunes U) come strumenti integrati per potenziare e rendere interattivo il processo di insegnamento-apprendimento.

5.Azioni di ricerca di soluzioni tecnologiche da sperimentare e su cui formarsi per gli anni successi.

6.Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali.

 

AMBITO 2

 

COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA’ SCOLASTICA

INTERVENTI

1.Mettere a disposizione della comunità risorse didattiche gratuite in modalità telematica (come podcast, audio video, video e-book).

2. Sperimentare soluzioni hardware e software sempre più innovative e condividere le best practices.

3.Realizzare una comunità online con il territorio, attraverso servizi digitali,  per favorire la diffusione di percorsi strutturati, aperti e in grado di coinvolgere la comunità scolastica allargata al territorio.        

4. Coordinamento con lo staff di direzione, con le figure di sistema.

5. Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali anche attraverso accordi di rete con istituzioni scolastiche, enti, associazioni, università.

AMBITO 3

 

CREAZIONE DI SOLUZIONI ALTERNATIVE

INTERVENTI

1.Stimolare e diffondere la didattica progettuale.

2.Implementazione degli spazi disciplinari di video per la didattica auto-prodotti e/o selezionati a cura della comunità docenti.

3.Partecipazione ad eventi/workshop/concorsi sul territorio.

4.Favorire l’individuazione e l’utilizzo di OER (Risorse educative aperte). 

5. Collaborazione e comunicazione in rete: diffondere le pratiche virtuose relative all’uso delle piattaforme digitali scolastiche attraverso le comunità virtuali di pratica e di ricerca.

 




Link vai su